Basta prendere una qualsiasi rivista specializzata per vedere che i tassi sui mutui per l’acquisto della casa sono scesi sotto l’1,1% sulla scadenza a 20 anni. Con un Loan to Value (LTV) fino al 50% (rapporto tra l’importo del finanziamento concesso da chi presta il denaro e il valore del bene) si arriva anche allo 0,65-0,70% di Taeg, (tasso annuo effettivo comprensivo delle spese accessorie) sulla scadenza ventennale e allo 0,90-1% su quella trentennale.

La voglia di casa non passa mai

Fonte: Milano Finanza 18/07/2020.

Siamo quindi dinanzi a tassi così bassi che anche chi ha sottoscritto un mutuo negli ultimi anni si può facilmente trovare nella condizione che sia conveniente una surroga.

Secondo i dati Assofin, nei primi sei mesi del 2020 l’erogato è in crescita del 9,5% rispetto allo stesso periodo del 2019 in valore, e del 3,7% per numero di contratti stipulati.

Molto è legato all’incremento delle surroghe (+59,3%), ma anche dei nuovi mutui per l’acquisto. Dopo i crolli di marzo e aprile, i mesi di maggio e giugno sono in crescita rispettivamente del +4,3% e del +3,5% rispetto agli stessi mesi del 2019.

Insomma, la voglia di casa, nonostante le incertezze e la pesante eredità “post Covid-19” non passa mai e lascia ben sperare per quanto riguarda l’andamento del mercato immobiliare residenziale.

Condividi con...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Scopri tutte le Case in Vendita